GDR TIPS & TRICKS: GLI STEREOTIPI DEL GIOCATORE DI RUOLO

CHE TIPO DI GIOCATORE SEI?

Di giochi di ruolo ne esistono di tanti tipi: fantasy, narrativi, cyberpunk, post-apocalittici e altri ancora. Ma sappiamo anche che esistono anche diversi tipi di giocatori, degli stereotipi che capita di ritrovare, sempre e comunque, ai vari tavoli. Alcuni sono facili da riconoscere, altri si nascondono sotto mentite spoglie e riconoscerli non è sempre facile. Di seguito vi propongo i tipi di giocatori più popolari nei party di tutto il mondo. Vi invito a cercate di capire a quale categoria appartenete voi e i vostri amici e a farvi una risata tutti insieme.

L’AFFEZIONATO

L’Affezionato è quel tipo di giocatore che difficilmente vi sorprenderà nella creazione del personaggio: lui/lei gioca da anni sempre e solo la stessa classe o categoria di personaggio (un’importante sotto-categoria sono quelli che scelgono sempre i Nani o gli Elfi!).

Non è che non tentino di cambiare: spesso provano a scegliere una classe diversa, ma alla fine la loro prevedibilità prenderà sempre il sopravvento! A metà scheda guarderanno spaesati e confusi con i loro occhioni tutto il party e alla fine cederanno e creeranno una nuova scheda con il loro affezionato PG.

Attenzione però! Esistono anche gli Affezionati di un particolare gioco di ruolo: «Hey, che ne dici se proviamo a giocare qualcosa di nuovo, non so, ad esempio quel GDR post-apocalittico visto a quella fier…» e loro, col sorriso diabolico ed incurante, rispondono: «No preferisco giocare solo a D&D 3.5».

Con l’Affezionato forse non rimarrete sorpresi, ma almeno avrete il migliore e il più esperto chierico del mondo nel party (sperando che non cada nella categoria del power player), per cui, non mettetegli strane idee in testa e accettate la sua radicata e imperitura identità!

IL CAOTICO NEUTRALE MEDIO

“Arrivate in una taverna: ci sono delle persone che bevono sulla destra e chiacchierano amabilmente. Invece, sulla sinistra ci sono tavoli vuoti che….” Vabbè, io entro, mi faccio un giro e derubo tutti, poi vado a dormire”.

Eccovi il Caotico-Neutrale, il giocatore che non deve chiedere mai. Lui/lei entra, esce, uccide, depreda, salva persone e stringe alleanze senza una vera motivazione. Non è che dipenda davvero dal suo allineamento, ma è proprio il suo tipico modo di giocare. Sicuramente nessuno apre scenari di gioco poco divertenti come il Caotico-Neutrale.

Foto Dadi + scheda

L’ESATTORE DELLE TASSE

Bisogna salvare una donzella in difficoltà? State pur certi che non muoverà un dito se non gli darete uno scrigno pieno di oro e un vostro rene. Questo giocatore si lamenta spesso con il DM per la poca ricchezza di ogni loot o ricompensa e sviluppa con il tempo una forte paranoia: teme che il suo oro possa essergli rubato in ogni momento, perciò lo vedrete infilarsi il sacchetto delle monete in posti assurdi e scomodissimi (es. in mezzo al petto sotto la corazza di metallo già di per se ingombrante, dentro uno scompartimento segreto nello zaino, nelle mutande…) ed ingegnare sistemi di sicurezza all’avanguardia in tutte le stanze in cui alloggia. Non vi meravigliate se chiederà come ricompensa 500 monete d’oro ad un contadino per uccidere un lupo… Logicamente al livello 1.

IL NIUBBO

Siamo caduti tutti in questa categoria. Il tipo Niubbo lo si riconosce praticamente subito: spesso è taciturno, guarda di continuo la scheda e ha ancora quel senso di amore e letizia nei confronti dei dadi perché non è ancora morto malissimo dopo aver tirato un 1; ma tanto il Niubbo ha un bonus di benvenuto in fortuna e difficilmente lancerà 1 almeno per i primi tre mesi, mannaggia a lui!

Di contro, però, esistono niubbi iper agitati e schizzati che, invece, parlano troppo e sempre, credono di conoscere a memoria talenti, abilità e incantesimi e vogliono fare tutto e subito. Tutti ne abbiamo incontrato almeno uno nelle nostre campagne e, questo, in fin dei conti è una cosa positiva: vuol dire che sempre più gente si avvicina ai GDR.

IL POWER PLAYER

Lui lo sa, a prescindere, non importa cosa, ma il Power Player di certo lo sa.

Questa tipologia di giocatore ha una sicurezza e pienezza di sé quasi innata: sa esattamente cosa fare, quali abilità prendere, quali oggetti tenere e quali no per il suo personaggio, il quale è stranamente sempre onniscente.

Già dalla creazione della scheda lui/lei ti si avvicina guardingo e appena aggiungi quel talento che pensavi essere fortissimo, ecco che esordisce con la sua divina saccenza: «No! Non prendere quel talento! È meglio questo qui, così poi fra tre livelli puoi prendere quest’altro e fare una straordinaria combo in fight!». Sarà anche il protagonista indiscusso di ogni scontro shottando tutti gli avversari con un solo colpo ed affermando che “non fa poi così tanti danni“.

Il Power Player è spesso un giocatore “scomodo” per il Master (non c’è limite alle possibilità della scheda di un Power Player)  ma che, tutto sommato, se siete bravi a non farvi innervosire dal suo ego, si rivela essere un grandissimo elemento d’aiuto per party di giocatori poco esperti.

LA PERSONA PIÙ PRECISA AL MONDO

Bisogna incontrarsi alle otto? Il Precisino arriverà alle sette e mezza. Il Master aveva detto che nel forziere c’erano 20.000 monete d’oro? Nessuno si azzardi a segnarne nemmeno una in più. Hai sbagliato a calcolare il tuo bonus di attacco? Tranquillo, lui/lei ti ha già corretto!

Il Precisino è quel tipo di giocatore che stanerà tutte le vostre imprecisioni sul regolamento e sul gioco. Se ricordate che il vostro incantesimo fa 5d8 di danno, pregate che sia così perché altrimenti il Precisino vi scoverà, vi correggerà e interromperà l’azione di gioco per sottolineare a tutti che vi siete sbagliati.

Ma un Precisino nel party serve sempre: secondo voi a chi darà ascolto il Master quando ci saranno dei dubbi sul fatto che vi erano stati promessi PX doppi ad inizio partita?

IL PERMALOSO

Il giocatore Permaloso, nonostante molti lo neghino o vogliano “volutamente negarlo”, è uno dei tipi più frequenti in tutti i tavoli di gioco.

È una tipologia astuta, che si mimetizza tra gli altri e non è sempre facile da scoprire all’inizio della campagna. Come lo si riconosce? Basterà compiere un’azione contro il suo PG! «Perché mi hai attaccato?! Basta con questi mostri immuni alle mie abilità! Ora sono morto, ma col prossimo PG vedrai… No, non ti preoccupare, non me la sono presa perché il mio PG è morto, tranquillo!». Oppure: «Andiamo a destra, conosco la strada, anzi no, andiamo a sinistra, sono sicuro», quindi quando il party va a destra eccolo sbroccare: «Ecco, non mi ascoltate mai!».

Ecco, il permaloso è quel tipo di giocatore che se la prende un po’ troppo quando gli viene fatto un torto di qualunque tipo. Ma non temete: non morde ed è uno dei fan più appassionati della campagna e dei suoi personaggi giocanti.

IL LATITANTE

«Tutti pronti per giocare questa sera?»

«Ah, no ragazzi, scusate ma mi ero dimenticato che ho già un impegno».

Questo è uno dei grandi classici per i giocatori di GDR, perché tutti noi abbiamo conosciuto almeno un Latitante, quel player che, per una serie di convergenze astrali, ha sempre delle difficoltà a presentarsi alle sessioni di gioco.

Che sia a causa degli esami universitari, per il lavoro o per il compleanno del suo pesce rosso, fino all’ultimo la sua presenza sarà “in forse”. È il tipico giocatore a cui devi stare dietro costantemente per ricordargli quando si gioca. Quando poi non c’è davvero, la sua mancanza si fa sentire…oppure no?

THE SMARTPHONE GUY

La tecnologia ha di certo aiutato nella consultazione dei manuali e nella gestione schede dei giochi di ruolo cartacei e lo smartphone, in particolare, è riuscito a regalarci il giocatore Cellulare dipendente.

Il Cellulare dipendente non viene mai da solo alle sessioni, è sempre accompagnato dal suo fidato smartphone e da tutto quello che ne consegue: messaggi della fidanzata/o, della mamma, della nonna, aggiornamento del profilo Instagram e partitina con l’app del momento.

Spesso si vede il Cellulare-dipendente consultare lo smartphone e quando viene ripreso da party e Master non fidatevi: lui riuscirà lo stesso a guardare quell’ultimo video su Youtube.

Che ne pensate? A quale categoria appartenete? Ditelo nei commenti!

Follow & Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.